lunedì 4 aprile 2016

LE NOẐE DE CANA (DIALETO DE VENAS)

LE NOZZE DI CANA





Giovanni 2:1-11

(Versione dialettale di Giancarlo Soravia)

Tre dì dopo, l'é stà na noẑa a Cana de Galilea e l'era là anca la mare de Jesù.
L'era stà invidà a noẑe anca Jesù apede i sò discepui.
Intanto, ienù a mancià al vin, la mare de Jesù la i dis: "No i à pì vin".
E Jesù l'à respondù: "Che ève da fèi con ti, femena? No l'é ancora arguada la mè ora".
La mare la dis ai serve: "Fasé chel che 'l ve dirà".
L'era là sié pile grande de piera par la purificaẑion dei Judei, che cenìa doi o tre barì.
E Jesù l'à dito a lori: "Iempì de ega le pile" e i le à iempide fin via parsora.
E l'à dito ancora: "Adès peé e portéghino al maestro de tola". E lori i n'à portà.
E come che l'à ẑercià l'ega deventada vin, al maestro de tola, che no savèa da onde che 'l ienisse (ma savèa i serve che avea peà l'ega), l'à ciamà al sposo e al i à dito: "Dute i dà fora par scominẑià al vin bon e, cuan che i é an tin beùde, chel manco bon; ti inveẑe te as betù via fin adès al vin bon".
Cossita Jesù l'à scominẑià i so miracui a Cana de Galilea, l'à fato vede la so gloria e i so discepui i à credù in el.
Tre giorni dopo, ci fu uno sposalizio a Cana di Galilea e c'era la madre di Gesù.
Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli.

Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: «Non hanno più vino».
E Gesù rispose: «Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora».
La madre dice ai servi: «Fate quello che vi dirà».


Vi erano là sei giare di pietra per la purificazione dei Giudei, contenenti ciascuna due o tre barili.
E Gesù disse loro: «Riempite d'acqua le giare» e le riempirono fino all'orlo.

Disse loro di nuovo: «Ora attingete e portatene al maestro di tavola». Ed essi gliene portarono.

E come ebbe assaggiato l'acqua diventata vino, il maestro di tavola, che non sapeva di dove venisse (ma lo sapevano i servi che avevano attinto l'acqua), chiamò lo sposo e gli disse: «Tutti servono da principio il vino buono e, quando sono un po' brilli, quello meno buono; tu invece hai conservato fino ad ora il vino buono».
Così Gesù diede inizio ai suoi miracoli in Cana di Galilea, manifestò la sua gloria e i suoi discepoli credettero in lui.